Categoria: Cartella stampa

07 Nov 2017

AZ InfoCollection Spa riceve il certificato “Elite” di Borsa Italiana

Borsa Italiana riconosce all’azienda napoletana il certificato riservato alle società italiane eccellenti, performanti e con alto potenziale di crescita.
AZ InfoCollection completa così un percorso aziendale, iniziato 3 anni fa, che vede nel cambiamento culturale, organizzativo e manageriale i suoi pilastri fondanti.
Il Gruppo, inserito in questo percorso innovativo costituito da tre fasi, ha superato con successo i check up previsti dopo aver partecipato ad una serie di giornate formative nelle quali si è illustrato e discusso tematiche fondamentali per tutte quelle aziende che vogliono strutturarsi per essere sempre più competitive, più preparate ed attraenti nei confronti di potenziali partner finanziari o industriali.
Il programma ‘Elite’ rappresenta per AZ InfoCollection un’importante meta ma anche un nuovo punto di partenza.
Altre e più importanti sfide la attendono. AZ InfoCollection è una realtà dinamica, in costante crescita, con un’età media dei propri dipendenti di poco superiore ai 30 anni che investe in tecnologia senza mai dimenticare le persone e i valori aziendali. Non da ultimo a capitale totalmente italiano.
Il Certificato viene consegnato al Presidente Antonino Restino, in occasione della presentazione delle nuove società ammesse al percorso Elite nella sede di Piazza Affari 6.
#weareELITE

05 Nov 2017

UTP: recuperare di più e meglio si può con le informazioni!

Se gestiti gli UTP permettono un aumento della performance del recupero del 4,6 % secondo il nostro Osservatorio.
Il tema degli Unlikely to pay è tornato in voga negli ultimi giorni. La stampa e le più importanti realtà del settore finanziario hanno ben evidenziato proprio come questo segmento possa risultare fondamentale per il recupero e necessario ad alleggerire le banche dalla massa di crediti che le attanaglia. Il livello di UTP, infatti, secondo quanto riportato, si aggira intorno agli 86 miliari di euro, somma questa che si avvicina molto alle sofferenze nette presenti nelle pance delle banche. Poter porre rimedio anticipatamente ad un processo che rischia di degenerare, ovviamente risulterebbe vincente per l’istituto che è sottoposto allo stress di dover elaborare strategie al fine di rimettere in sesto le proprie finanze.
Il banco di prova per gli istituti di credito, sembra giocarsi dunque, proprio sugli UTP e sulla capacità di elaborare strategie di gestione mirate.
Attraverso un OSSERVATORIO, incentrato proprio su questo segmento di credito, AZ InfoCollection ha mostrato come una delle chiavi di volta in tal senso sia rappresentata dalla lavorazione delle informazioni. La possibilità di reperire info, infatti, non solo migliora la percentuale di recupero in ambito NPL, rispetto alle performances dei normali istituti di credito, ma riesce a superare tale percentuale, analizzando il segmento immediatamente precedente ai crediti deteriorati, ovvero gli UTP. Prendendo in esame la gestione di crediti unsecured con anzianità pari a 90 gg, infatti, è stato stimato un aumento di performance pari al 4,6 %.
Se consideriamo che il 93% degli UTP è concentrato nelle 20 maggiori banche italiane e che proprio gli UTP incidono per il 37% sulle sofferenze in pancia di tali istituti, ci si rende conto che una strategia innovativa ed immediata risulta effettivamente necessaria.
Quanto sostenuto, infatti, è confermato anche da Unirec e PWC, che hanno sottolineato la necessità di nuove strategie in ambito bancario per il recupero attraverso gli UTP; AZ InfoCollection suggerisce la strada da imboccare per poter recuperare di più e meglio.

05 Nov 2017

Crescita e tecnologia nel futuro del Gruppo AZ InfoCollection

Una nuova sede, un nuovo spazio in cui crescere e concentrare le energie e le diverse professionalità, open space per uno scambio veloce e continuo di informazioni ed idee, e tanta tecnologia: ecco l’identikit della nuova grande sede di un Gruppo che non si ferma mai e continua ad evolvere.
Un intero piano presso l’isola A2 del Centro Direzionale di Napoli, la società fondata da Antonino Restino, amplia il suo raggio d’azione ed oltre alle sedi di Milano e di Santa Lucia (sempre a Napoli), investe su un luogo che diventerà il vero cuore pulsante dell’azienda, leader a livello nazionale nell’ambito dell’info providing e credit servicer.
“Sono profondamente soddisfatto dei lavori svolti”. – Afferma il Presidente Restino – “Il Centro Direzionale di Napoli, rappresenta da sempre il fulcro del business qui a Napoli. AZ InfoCollection è cresciuta molto negli ultimi anni, diversificandosi e anticipando trend di mercato con grande visione e corretta lettura dei trend di mercato; questo ci ha aiutato a crescere in modo costante tutti gli anni e l’esigenza di una nuova location è stata quasi fisiologica. Sono certo che iniziare l’anno in questo modo contribuirà a dare nuova energia per raggiungere risultati ancora più sfidanti”.
La sede cablata con migliaia di metri di cavi di rete stesi in circa 1000 mq di superficie, controlli ed accessi biometrici, predisposizione di dock station per oltre 200 persone: questi i dettagli che rispecchiano la vocazione tecnologica del Gruppo.
Gli ambienti decisamente confortevoli, grazie all’utilizzo delle più moderne applicazioni in tema di ambiente e salute, alternano uffici e sale riunioni a grandi open space in cui convogliare idee e nuovi concept.
Sviluppo, dinamismo e progettazione sono tutti aspetti che rispecchiano questa nuova scelta strategica andando ad affermare la voglia di credere nel proprio territorio offrendo nuove possibilità di impiego.
“Abbiamo voluto fare un investimento importante per creare spazio alla crescita futura ” – commenta il CEO di AZ InfoCollection, Carmine Evangelista – “Abbiamo iniziative importanti su cui vogliamo concentrare il nostro capitale umano attraendo giovani talenti del territorio. Napoli resterà per noi il centro di gravità permanente intorno al quale realizzare un importante progetto nel quale crediamo ed al quale lavoriamo tutti i giorni”.
Il nuovo indirizzo della sede è: Centro Direzionale, via G. Porzio Isola A2

14 Lug 2016

In casa AZ nasce C.I.R.O.

Napoli, 14 luglio 2016 – Credit Information Report On line, ovvero C.I.R.O. una nuova piattaforma on line, targata AZ InfoCollection in grado di fornire ai propri clienti una descrizione dettagliata dei debitori.
Il settore dell’infoproviding, da sempre fiore all’occhiello della società partenopea, cambia veste e potenzia le proprie capacità. Grazie al nuovo portale, il cliente sarà in grado di ricavare informazioni segmentate e personalizzate sui propri debitori in tempi brevissimi.
C.I.R.O. sarà il volano telematico che guiderà i fruitori alla ricerca di nuove esperienze conoscitive.
Un database ricco e con specifiche mirate, che permetterà un’analisi dettagliata ed esaustiva, grazie anche alla storicità del dato, contribuendo a formulare al meglio una strategia di recupero.
C.I.R.O. non “restituisce” solo dati, ma permette, bensì, una vera e propria interazione con i clienti, garantendo in tal modo di costruire un percorso su misura per ogni esigenza.
Con oltre un milione di codici fiscali sarà possibile ricercare il profilo del singolo debitore o ricavare un numero elevato di informazione in modo semplice e veloce. Grazie ad una area riservata i clienti potranno seguire, passo dopo passo, i processi di lavorazione.
CIRO è stato concepito anche grazie all’apporto del Presidente di AZ InfoCollection, Antonino Restino, tra i primi diplomati in informatica, negli anni in cui ancora si lavorava in assembler con le schede perforate.
“Sono felice del risultato raggiunto, ma ancor più della visione che ci guida da protagonisti nel viaggio dei big e micro dati” – dichiara il Presidente Restino – “CIRO permetterà un balzo in avanti per ciò che riguarda il settore dell’infoproviding, facilitando le operazioni di credit servicing ”.
Attualmente la piattaforma vive la creazione di un primo step progettuale; previsto a breve l’avvio di una seconda fase in cui sarà possibile sincronizzare i database dei fruitori e garantire un vero e proprio scambio di informazioni intelligenti.
La piattaforma è stata presentata il 6 luglio 2016 in occasione di un evento esclusivo, organizzato da AZ InfoCollection, nella splendida location di Villa Crespi.
C.I.R.O.: Smart data for a Smart system.

11 Nov 2015

AZInfoCollection: nasce in Italia il primo full credit servicer

Milano, 2 Novembre 2015 – Il cliente baricentro del proprio mondo è la filosofia che da sempre ha portato il Gruppo AZ ad essere una delle eccellenze italiane anche secondo Borsa Italiana.
Oggi, con la stessa filosofia e con lo stesso spirito innovativo AZ InfoCollection lancia, per primo in Italia, la filosofia “one client, one servicer “.
Si tratta di aprire la possibilità ai clienti di avere una gestione integrata di interi portafogli NPL – anche con posizioni in diversi asset class – puntando a performance di eccellenza grazie all’utilizzo combinato di tecnologie e strategie applicate in tutti i canali di collection controllati facendo leva sull’utilizzo diffuso della risorsa più importante e core business storico del Gruppo AZ: l’informazione.
“La sfida nuova che abbiamo accolto è customizzare su tre dimensioni il credit management” afferma Carmine Evangelista, CEO del Gruppo “offrendo a tutti i nostri primari clienti nel settore dell’NPL la possibilità di costruire e condividere gestioni personalizzate su 3 assi: tipologia di asset, tipologia di collection, tipologia di informazione ciò attraverso il controllo diretto di tutta la filiera operativa”.
I più recenti dati confermano un mercato italiano degli NPL pari a circa 200 miliardi di Euro, la cui composizione delle sofferenze bancarie è principalmente divisa tra i così detti NPL Secured e NPL Unsecured, ovvero crediti deteriorati garantiti o meno da una garanzia reale.
Gli NPL italiani sono concentrati per tipologia, per lo più nei portafogli delle banche e si possono suddividere in due principali settori: corporate (82%) e retail (16%) . Inoltre sempre più si stanno affacciando sul mercato portafogli e player non bancari alla ricerca di massimizzare i risultati di gestione.
In questa realtà di mercato così complessa, AZ InfoCollection ha focalizzato la sua strategia di posizionamento a beneficio delle innumerevoli variabili che oggi devono essere gestite per assicurare IRR di assoluta eccellenza.
AZ InfoCollection è quindi in grado di mettere a sistema tre dimensioni in relazione tra loro: informazioni, asset class e collection, ognuna con le sue sottocategorie e con la possibilità di intersecare ogni settore ed ogni variabile a servizio del cliente, al fine di garantire l’eccellenza della performance. A questo scopo, oltre alla già rafforzata squadra di management, AZ InfoCollection ha appena assunto nuove professionalità e ha allargato le proprie collaborazioni con primari operatori nei settori specifici, creando una prima rete di NPL performance.
I primi prodotti innovativi per la massimizzazione delle performance nel settore NPL corporate sono pronti e verranno proposti durante le prossime settimane ai migliori clienti
Inoltre sempre nelle prossime settimane verrà lanciato e reso disponibile ai propri clienti una nuova piattaforma di dialogo e servizio che pone il pilastro per fare di AZ la prima fintech company nel credit servicing.

18 Feb 2015

AZ entra nel programma Elite

AZ InfoCollection S.p.A. è lieta di annunciare una nuova importante tappa nel percorso di sviluppo che ha caratterizzato gli ultimi anni.

Borsa Italiana ha infatti ammesso la società al programma ELITE nel quale, al fianco delle migliori aziende italiane, verrà accompagnata in un percorso di crescita, cambiamento e leadership.

Oggi, infatti, durante un evento di presentazione avvenuto a Piazza Affari, alla presenza dell’A.D. di Borsa Italiana Jerusalmi, è stata ufficializzata la prestigiosa ammissione.

AZ InfoCollection S.p.A. entra così a pieno titolo nella rosa delle centotrenta eccellenze italiane targate ELITE, accomunate da un forte orientamento all’espansione.

Antonino Restino, Presidente del Gruppo AZ, testimonia la soddisfazione per l’ammissione ottenuta e nel contempo l’orientamento verso progetti di crescita sostenendo che “nel passaggio da azienda familiare ad azienda manageriale, ELITE rappresenta una pietra miliare nel cammino di cambiamento culturale ed organizzativo”. “Le competenze industriali, finanziarie ed organizzative necessarie per crescere e svilupparsi sono molteplici ed in continua evoluzione” aggiunge Carmine Evangelista, Amministratore Delegato del Gruppo AZ “ELITE rappresenta un ottimo compagno di viaggio nell’aiutarci a comprenderle completamente e a rafforzarle.”

Il Gruppo, con sedi a Milano, Napoli e Roma, vanta una forte capacità organizzativa e un’esperienza pluridecennale di processi e soluzioni flessibili. L’accentramento ed il controllo delle fonti informative, unitamente ad un voluminoso database proprietario, la rendono protagonista sul mercato italiano nei settori di appartenenza con soluzioni innovative e ad alta performance.

Inoltre, le licenze abilitative del Gruppo, il sistema informativo certificato ISO 27001 per la sicurezza e la tutela dei dati – prima azienda italiana del settore ad ottenerla – sono gli ulteriori punti di forza trasversali a tutte le attività del Gruppo che hanno permesso di ottenere risultati economico finanziari in fortissima accelerazione.

18 Feb 2015

Carmine Evangelista, Amministratore Delegato di AZ InfoCollection

Dopo aver conseguito la Laurea in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Salerno, nel 1994, entra subito in A-Zeta.

Dal 2006 al 2009 è Direttore Generale della stessa, e dal 2010, assume l’incarico di Amministratore Delegato della AZ InfoCollection spa, carica che ricopre tutt’ora.

Ha contribuito attivamente alla crescita della società attraverso supporto ed attenzione costanti allo sviluppo nelle due aree di business che oggi fanno del Gruppo una delle realtà più importanti a livello nazionale: la profilazione economico-finanziaria dei soggetti destinatari di servizi creditizi e l’antifrode in ambito assicurativo, settore nel quale l’AZ rappresenta il benchmark del mercato domestico. Evangelista ha inoltre continuato la penetrazione della InfoCollection nel settore dei crediti di difficile esigibilità, nello specifico nel mercato della lavorazione di portafogli NPL.

Dal 2013 Carmine Evangelista è Presidente e CEO di Martin&Cooper, la neonata controllata della InfoCollection attiva nel settore del recupero crediti.

18 Feb 2015

Antonino Restino, Presidente di AZ InfoCollection

Tra i primi a diplomarsi in Informatica, Antonino Restino vanta molteplici esperienze in vari settori di attività connessi all’infoproviding.

Alla fine degli anni ’70 diventa socio della Federpol, della quale viene poco dopo eletto prima Presidente Interregionale poi membro della Direzione Nazionale, carica ricoperta per quattro anni. In questo ruolo porta innovazione aprendo nuovi business dei quali si beneficerà l’intera categoria.

Successivamente, viene eletto membro effettivo della WAD (World Association of Detectives), la più grande associazione mondiale di addetti alle ricerche ed alle indagini commerciali e private ed anche in tale ambito contribuisce ad apportare novità nel settore.

Nel 2000 viene cooptato dal Generale Servolini quale membro effettivo della Presidenza della U.N.I.P. (Unione Nazionale Investigatori Privati) e partecipa in qualità di esperto a diversi convegni – nazionali ed internazionali – sul tema del credit scoring, della proprietà intellettuale e dell’ antifrode assicurativa.

Nel 1974 fonda la A-Zeta, infoproviding creditizio e assicurativo leader nel panorama nazionale.

Nel 2009 fa nascere la AZ InfoCollection S.p.A. della quale è Presidente del CdA e maggiore azionista.

18 Feb 2015

Il profilo del Gruppo

AZ InfoCollection, è un Full Credit Servicer indipendente, opera nella gestione dei crediti deteriorati in tutti gli asset class (corporate, unsecured e real estate) coordinando i canali di collection e massimizzando l’attività di infoproviding.
AZ InfoCollection ha lanciato, per primo in Italia, la filosofia “one client, one servicer“ aprendo la possibilità
ai clienti di avere una gestione integrata di interi portafogli NPL puntando a performance di eccellenza grazie all’utilizzo combinato di tecnologie e strategie applicate in tutti i canali di collection controllati, facendo leva sull’utilizzo diffuso della risorsa più importante e core business storico del Gruppo AZ: l’informazione.

La storia di 40 anni ha portato il Gruppo a crescere nel settore delle informazioni investigative a favore di una evoluzione verso i processi di tutela del credito, di credit management e soluzione per il credit recovery.
Dopo essere tra i pochi leader in Italia capaci di creare e coordinare le informazioni commerciali a favore di un credito tutelato dal rischio, il gruppo si è specializzato nell’intera filiera del settore NPL controllando tutte le fasi di creazione del valore fino a posizionarsi oggi nel settore come uno dei pochi player indipendenti.

Il Gruppo è riconosciuto nel mercato italiano anche per altri servizi che sono: la tutela del patrimonio, l’intelligence, le tecnologie per investigazioni e i servizi di welcome.

AZ InfoCollection vanta un team manageriale di elevata professionalità capace di creare un efficace connubio fra soluzioni uniche proposte ai diversi clienti e lavorazioni massive grazie all’utilizzo di piattaforme tecnologiche sviluppate internamente.

Dal 7 maggio 2014 il Gruppo è parte delle 197 società eccellenti italiane scelte da Borsa Italiana ed ammesse a far parte del percorso Elite.

KNOW HOW & ORGANIZZAZIONE
Know- how, organizzazione e accentramento del complesso network delle fonti e delle fasi di elaborazione delle informazioni al servizio della gestione dei portafogli NPL sono i tre fattori di vantaggio competitivo che garantiscono performance e qualità del servizio. Inoltre processi consolidati, Kpi di elevata efficienza, presenza e radicamento sul territorio rappresentano vantaggi competitivi difficilmente colmabili da player di dimensioni minori o new comers.
L’attività di recupero del Gruppo è trasversale su incagli e sofferenze originati da settori diversi che potenzialmente coprono l’intero spettro degli attivi deteriorati. Tecnologia e database proprietario garantiscono all’attività efficienza e performance che insieme ad alti costi di acquisto delle infrastrutture rappresentano barriere all’entrata nel settore.

I vantaggi competitivi del Gruppo sono riconducibili al voluminoso Database proprietario, che continua ad alimentarsi mensilmente con migliaia di informazioni al giorno; accentramento e controllo delle fonti e delle fasi di elaborazione, know how, tecnologia, presenza diffusa sul territorio, esperienza decennale trasformata in capacità progettuale di processi e soluzioni flessibili. Inoltre le licenze investigative del Gruppo e quella del recupero dei crediti sono gli ulteriori indispensabili fattori abilitanti trasversali a tutte le attività del Gruppo.
Questa la principale motivazione dell’accelerata crescita registrata dal Gruppo negli ultimi tre anni e dell’acquisita credibilità consolidatasi nel tempo.

LA STRATEGIA E IL PROGETTO DI CRESCITA

La crescita futura é pianificata sia attraverso il rafforzamento del canale fisico di sviluppo commerciale sia – e soprattutto – attraverso l’utilizzo del canale digitale che è diventato un asset strategico del gruppo.
Il database proprietario e i dati in esso contenuti verranno valorizzati ulteriormente grazie al potenzieremo di strumenti di tipo analytics e di business intelligence e big data management.
Il database sarà un SIC (sistema di informazione creditizia) che, con l’utilizzo di interfacce web costruite con le più avanzate conoscenze in materia di user experience, sarà accessibile ai diversi contributors (banche, finanziarie, operatori dei sistemi di gestione dei crediti, bad bank, etc.) per verificare il profilo di rischio di singole o molteplici posizioni. Allo studio anche diversi dossier per l’acquisizione di una o più aziende per generare crescita per linee esterne

AZIONISTI
92,50% Antonino Restino
7,50% Riccardo Restino

TOP MANAGEMENT
Carmine Evangelista – CEO
Antonio Orefice – CFO


PRINCIPALI DATI FINANZIARI

dati

SETTORE DI RIFERIMENTO
Il settore di competenza é quello del credit management, servizi finanziari ed assicurativi, l’analisi e clusterizzazione dei big data di provenienza economico finanziaria finalizzati alla gestione di un sistema di informazione creditizia (SIC) per lo scoring dei rischi finanziari ed assicurativi.

Certificazioni e Politiche aziendali

 

NORMA UNI EN ISO 9001:2015 CERTIFICATO POLITICA AZIENDALE
NORMA UNI EN ISO 14001:2015 CERTIFICATO POLITICA AZIENDALE
NORMA UNI EN ISO 45001:2018 CERTIFICATO POLITICA AZIENDALE
NORMA UNI CEI EN ISO/IEC 27001:2017 CERTIFICATO POLITICA AZIENDALE
NORMA UNI EN ISO 22301:2019 CERTIFICATO POLITICA AZIENDALE
NORMA UNI ISO 37001:2016 CERTIFICATO POLITICA AZIENDALE

Certificazioni e Politiche aziendali

 

NORMA UNI EN ISO 9001:2015 CERTIFICATO POLITICA AZIENDALE
NORMA UNI EN ISO 14001:2015 CERTIFICATO POLITICA AZIENDALE
NORMA UNI EN ISO 45001:2018 CERTIFICATO POLITICA AZIENDALE
NORMA UNI CEI EN ISO/IEC 27001:2017 CERTIFICATO POLITICA AZIENDALE
NORMA UNI EN ISO 22301:2019 CERTIFICATO POLITICA AZIENDALE
NORMA UNI ISO 37001:2016 CERTIFICATO POLITICA AZIENDALE
NORMA UNI 18295-1:2017 POLITICA AZIENDALE
NORMA UNI CEI EN ISO/IEC 27701:2017 POLITICA AZIENDALE